benvenuto nel sito ufficiale olimpiamilano.com

L’Olimpia domina fin dall’inizio con Treviso e vince 104-64

04/10/2020
TUTTE LE NEWS »

L’Olimpia raccoglie le energie giuste per controllare la partita con Treviso, bloccandone gli esterni (il trio Logan, Imbrò, Russell decisivo la settimana precedenza) e soprattutto assumenedo subito il comando delle operazioni. Così Coach Messina ha potuto ruotare tutti i suoi 12 uomini, non ha dovuto spremere minutaggi importanti da nessuno – particolare importante a meno di 48 ore dalla precedente gara di EuroLeague, oltretutto in trasferta – trovando risposte convincenti da tutti nel 104-64 conclusivo. Sull’asse Delaney-Tarczewski, l’Olimpia ha costruito il primo quarto, poi tutti hanno portato mattoni alla causa con Zach LeDay che ha prodotto la prima doppia doppia della sua carriera italiana e dopo due gare ha oltre venti di media. Milano chiude la partita con percentuali altissime (64% da due, 46% da tre, 19/22 dalla linea) e 13 triple.

IL PRIMO QUARTO – L’Olimpia parte alimentando il gioco interno di Kaleb Tarczewski. Il centro di Milano segna subito sei punti e l’unico errore lo corregge conquistando il suo rimbalzo. Con tre triple, due di Delaney, l’Olimpia ava avanti 17-6. Trevciso ha una buona risposta, us al’energia di Mekowulu dentro l’area, e con un parziale di 6-0 ritorna a meno cinque. Con i primi cambi di massa, l’Olimpia allunga di nuovo con quattro punti consecutivi di LeDay. Poi sulla sirena Datome mette in ritmo Shavon Shields che brucia la sirena per il nuovo 7-0 che chiude il primo periodo sul 24-12.

La nota: LeDay ha allungato la striscia di tiri liberi a segno consecutivamente dopo l’11/11 di Bologna, all’esordio, arrivando a 17 di fila.

IL SECONDO QUARTO – Treviso ruba palla sul primo possesso con la zona, poi Datome replica con un gioco da quattro. L’Olimpia continua ad alzare la pressione difensiva e a giocare internamente per LeDay, utilizzato da 4 accanto a Biligha. Con un gioco da tre e una schiacciata schizza a 11 punti nei suoi primi sette minuti in campo portando l’Olimpia a più 20 al timeout obbligato di Coach Menetti. Treviso ne esce bene, sfrutta un paio di palle perse da Milano e con una tripla di Logan completa il 12-3 che forza il timeout di Coach Messina sul 41-30. L’Olimpia accelera ancora e al riposo è avanti di 15, 49-34.

La nota: Treviso è stata tenuta a 2/15 da tre nel primo tempo.

IL TERZO QUARTO – Il vantaggio ritorna oltre i venti punti quando Shields converte uno scarico di Roll, mentre Treviso si affida alla mano di David Logan (due triple quasi consecutive). L’Olimpia continua a macinare gioco, con uno Shields chirurgico al tiro, una tripla di Brooks, una schiacciata di LeDay su assist di Rodriguez. Il Chacho sale al comando delle operazioni nella seconda metà del periodo. Smazza tre assist di fila, poi centra la tripla alla fine del quarto e chiude 77-46.

La nota: Shavon Shields ha fatto 28 di valutazione in 19 minuti, con un solo errore al tiro e cinque assist.

IL QUARTO QUARTO – Davide Moretti mostra la qualità del proprio tiro segnando due volte di fila, una da tre e l’altra con un piede sull’arco. Il quarto periodo è di pura accademia, si registra il quinto fallo di un Paul Biligha per il resto molto produttivo, e un vantaggio che scollina oltre i quaranta punti. Kaleb Tarczewski dalla lunetta firma quota 100, mentre tutti i giocatori di Milano mettono punti a referto e in cinque vanno in doppia cifra incluso Moretti.

SHAVON SHIELDS
ZACH LEDAY
MALCOLM DELANEY